Intervista al cantautore Lorenzo Summa in arte Lomas

Oggi Il Riflettore è puntato su Lomas, giovane cantautore italiano di grandissimo talento con un percorso formativo artistico caratterizzato da grande libertà espressiva e soprattutto molta pratica. Ha collaborato alla produzione del singolo “Mi sono innamorato di tuo Marito” di Cristiano Malgioglio. Lorenzo è anche autore di Bianca AtzeiArisaViola Valentino e altri artisti del genere Rap e Trap.

 

Lomas: Lorenzo Summa. Figlio d’arte. Raccontaci il tuo rapporto con la musica e con tuo Padre da questo punto di vista

Il mio rapporto con la musica inizia fin da piccolissimo, cantavo canzoni e spot pubblicitari. Mio padre è stato il motivo in più per iniziare fin da piccolo, non voglio dire che sia stato solamente lui a passarmi la passione per la musica, anzi lui a volte mi diceva: “non fare questo lavoro, è difficile devi sputare sangue”, però poi con il tempo ha visto in me delle doti e spontaneamente abbiamo iniziato a lavorare e comporre canzoni assieme. Lui mi ha insegnato tanto.

 

La tua canzone lanciata qualche mese fa ha raggiunto ottimi risultati sulle piattaforme digitali, così come il video. Adesso arriva in radio: cosa ti aspetti?

Sono contento dei risultati che sta ottenendo Lucciola Lunatica, adesso che è anche in radio mi aspetto che possa arrivare a più persone possibili e che piaccia un po’ a tutti.

 

Stai lavorando ad un progetto più ampio? Ce ne parli?

Si, sto la vorando all’album ormai da troppo tempo, conto entro quest’anno di farlo uscire. Tra l’altro sto anche lavorando alla parte audio di un cortometraggio sulla vita del pittore di Brera morto nel 2007 Filippo Auti. Dentro il corto ci sarà una mia canzone. Per me è un’esperienza nuova, sono molto emozionato e contento allo stesso tempo.

 

Quando si fa musica di solito non la si fa da soli. Chi vuoi ringraziare per averti aiutato nella realizzazione del singolo?

Devo ringraziare tutti i musicisti che hanno partecipato alla realizzazione, mio padre che ha curato l’arrangiamento, Davide Parisi che ha suonato la chitarra e Tony Paolo Pensabene che ha curato la parte ritmica.

 

Lucciola Lunatica, ci racconti di questo brano?

Lucciola Lunatica nasce durante il primo lockdown, precisamente nell’aprile del 2020 mi trovavo a casa mia con la mia ex fidanzata, ci volevamo bene ma iniziavamo già a capire che forse non eravamo fatti per stare insieme. Io presi la chitarra iniziai a suonare degli accordi ed ad intonare il ritornello, lei prese un foglio di quaderno e scrisse di getto delle frasi che poi diventarono le strofe della canzone.

 

Adesso ti chiedo di farti una domanda che nessuno ti ha mai fatto e alla quale vorresti rispondere, ovviamente dandoci anche la risposta.

La domanda che posso pormi è: c’è spazio oggi per artisti Pop che fanno tutto da soli? Che cercano di fare musica senza avere la fortuna di passare da talent televisivi o concorsi?

Lo spero, io vado avanti chi vivrà vedrà!

Tags

#buttons=(Accetta) #days=(20)

Questo sito utilizza cookie di Google per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di più
Accept !