Steve Hackett arriva in Italia per sei live


Arriva finalmente in Italia il tour mondiale di Steve Hackett, leggendario chitarrista dei Genesis: Seconds out + more, organizzato e prodotto da Musical Box 2.0 Promotion, Vincenzo Berti e Gianluca Bonanno per Ventidieci e Solo Agency Limited. Uno spettacolo mozzafiato che Hackett è entusiasta di portare anche in Italia con sei imperdibili concerti.
 
Partito nel 2021 in Inghilterra con enorme successo di pubblico (oltre 40.000 persone), il tour fece tappa in Nord America, e ora arriva nel nostro paese. Queste le date: 25 luglio Firenze (Piazza Santissima Annunziata); 26 luglio Udine (Piazza Castello); 28 luglio Porto Recanati (Arena Beniamino Gigli); 29 luglio Terni (Anfiteatro Romano); 30 luglio Roma (Auditorium Parco della Musica); 1 agosto Taormina (Teatro Antico). I biglietti sono in prevendita sul circuito Ticketone.
 
Seconds Out è stato uno dei più grandi successi dei Genesis, tratto da registrazioni del tour del 1977 e con l’aggiunta del brano The Cinema Show (dal tour del ’76), con Steve alla chitarra accanto a Mike Rutherford, Tony Banks e Phil Collins che prese il ruolo di vocalist al posto di Peter Gabriel. Lo spettacolo include brani da ognuno dei sei album in studio di Hackett durante il periodo dei Genesis e segna il suo ultimo lavoro con la band, che lasciò subito dopo per intraprendere la sua carriera da solista. Oltre a Seconds Out, Steve eseguirà anche parte del suo acclamato repertorio da solista. C’è da attendersi forti emozioni per queste sei serate dal vivo che ci riporteranno la magia della grande musica.
 
Sul palco Steve Hackett sarà accompagnato da musicisti d’eccezione: alle tastiere Roger King (Gary Moore, The Mute Gods); alla batteria, percussioni e voce Craig Blundell (Steven Wilson); al sax, flauto e percussioni Rob Townsend (Bill Bruford); al basso e chitarra Jonas Reingold (The Flower Kings); alla voce Nad Sylvan (Agents of Mercy).
Tags

#buttons=(Accetta) #days=(20)

"Questo sito utilizza cookie di Google per erogare i propri servizi e per analizzare il traffico. Il tuo indirizzo IP e il tuo agente utente sono condivisi con Google, unitamente alle metriche sulle prestazioni e sulla sicurezza, per garantire la qualità del servizio, generare statistiche di utilizzo e rilevare e contrastare eventuali abusi." Per saperne di più
Accept !