Le Tendenze tornano con Solo chiacchiere (bla bla bla) e si raccontano in questa intervista

Due album all’attivo e tanta voglia di fare musica per comunicare oggi sotto Il Riflettore: Le Tendenze

Ciao Daniele e Francesco ci raccontate da dove nasce il nome LE TENDENZE?

Nasce da un nostro amico toscano di Viareggio che una sera diversi anni fa se ne uscì dicendo: 'oh via, ragazzi perché non ve chiamate Le Tendenze?'

 

Siete due fratelli amate entrambi la musica, da dove arriva questa passione?

Arriva dai nostri genitori che fin da piccoli ci hanno trasferito questo amore, in particolare papà ha sempre suonato la chitarra e da giovane scriveva canzoni.

 

La musica è molto importante per comunicare, voi cosa pensate del momento che stiamo vivendo e come lo state vivendo voi? (riferimento a COVID e GUERRA)

Giorno per giorno, a volte con sensazioni di preoccupazione che vengono puntualmente trasformate in nuove canzoni ed idee, altre volte cercando di concentrarci sul presente che viviamo.

 

Nella vs canzone Solo chiacchiere (bla bla bla) di cosa si parla… prendete spunto da una serata a Monza ma il significato che volete trasmettere quale è?

La canzone nasce da una serata a Monza di gennaio 2020, periodo pre-covid nel quale uscivamo quasi tutte le sere tra locali, amici, jam sessions, concerti. In una di queste Dani ha conosciuto una ragazza salvo poi rimanere deluso dalle aspettative iniziali. La canzone vuole trasmettere il fatto che nella vita farsi troppe aspettative nei confronti delle persone e delle situazioni vuol dire riempire la mente di bla bla bla...

 

C’è un filo conduttore tra questo brano e Inquinamento Psicologico il vs. secondo album che avete pubblicato lo scorso anno?

Rispetto ad Inquinamento Psicologico, Solo Chiacchiere ha un approccio più divertente e simpatico, meno incentrato su tematiche interiori, ma comunque lascia spazio per riflettere: '...chi parla poco dice tanto...' è un'affermazione molto significativa, ma scorre leggera dentro il ritornello.

 

La musica è oggi un modo per vivere? Volete raccontarci anche delle vs. esperienze da producer?

La musica oggi non è un modo per vivere... Hahah, ma noi ci proviamo lo stesso perché è indescrivibile l'unione che crea tra le persone. Esperienza da producer? Diciamo produttori dai... Abbiamo il nostro piccolo home recording studio: i Saigood Studios nei quali abbiamo scritto e prodotto tutte le nostre canzoni (insieme agli Elfo Studio) ed abbiamo prodotto l'album d'esordio di Marco Cignoli, diverse canzoni di Alex Giustizieri, al momento stiamo lavorando con il rapper BloodyChore. Ci piace lavorare anche con altri artisti.

 

Adesso vi chiediamo di farvi voi la domanda che nessuno vi ha mai fatto e alla quale vorreste rispondere, ovviamente dandoci anche la risposta. 

Come vivete il fatto che oggi la musica è completamente liquida?

Nessun problema! C'è Dani che è un chimico, ci pensa lui a cristallizzarla  :))


Tags

#buttons=(Accetta) #days=(20)

Questo sito utilizza cookie di Google per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per saperne di più
Accept !