Intervista a Pietro Falco


Pietro Falco pubblica un nuovo singolo “La maglietta di Friends” e per l’occasione l’abbiamo intervistato. Ecco cosa ci ha raccontato il cantautore, musicista polistrumentista italiano

Ciao Pietro, benvenuto. Prima di tutto, cos’è per te la musica? 
La musica è tutta la mia vita, per me è veleno e cura. 
A volte mi fa star male quando le cose non girano bene, ma basta una giornata in studio o uno di quei momenti in cui scrivo e produco un nuovo pezzo a darmi ancora forza ed energia. Non riesco a spiegarlo bene, ma quei momenti valgono una vita intera.

Come è nato il nuovo singolo?
È nato dopo una giornata con i miei amici. Eravamo in giro a fare le cose che facevamo da ragazzini, da lì son partiti tutti i ricordi d’infanzia, ho preso la chitarra ed è venuto fuori il testo immediatamente. 

Quale messaggio vuoi trasmettere con la “La maglietta di Friends”?
La nostalgia può fare anche bene! Sono uno che vive intensamente il presente (e mi piace molto), ma spesso mi rifugio nel passato, in quelle cose che mi hanno sempre fatto stare bene, tipo i vecchi film, ne faccio tesoro e vado avanti. 

A chi dedichi questo singolo? 
A tutti i trentenni in crisi, a causa del lavoro, dell’amore o di qualsiasi cosa. 
Siamo una generazione a cavallo “tra il vecchio e il nuovo”, complicata e non per colpa nostra, ma restiamo comunque bellissimi! 

Grazie mille per la tua disponibilità, vuoi aggiungere qualcosa per chiudere questa intervista?
Grazie a voi per questa intervista, spero di ritrovarvi con il prossimo singolo che uscirà a breve.
A presto!

Tags

#buttons=(Accetta) #days=(20)

"Questo sito utilizza cookie di Google per erogare i propri servizi e per analizzare il traffico. Il tuo indirizzo IP e il tuo agente utente sono condivisi con Google, unitamente alle metriche sulle prestazioni e sulla sicurezza, per garantire la qualità del servizio, generare statistiche di utilizzo e rilevare e contrastare eventuali abusi." Per saperne di più
Accept !