Digita qui per ottenere risultati di ricerca!

Canton: un nuovo singolo, nuovi vertici di visualizzazioni


Come dire che il ritorno dagli anni ’80 semina un successo forse ancora maggiore codificato nelle nuove metriche sociali. E se prima erano i dischi a doversi numerare ora sono le visualizzazioni e gli iconici Canton non sono certo da meno. Il nuovo singolo “A mezz’aria” è approdato e superato le 400 MILA views e segna il proseguo di un percorso ricco di riscontri e di grandi numeri. Romanticismo e amore dopo un video eclettico come “Tuffo al cuore” (e qui le views erano altre il doppio) anche firmato dalla featuring con Maceo El Perro Blanco. Un ritorno quello dei Canton che non possiamo lasciare inosservato.

Nuovo singolo e anche nuovo successo. Il vostro ritorno avrà anche la forma di un disco?Certamente. Già per tutti i singoli precedenti del progetto Uno su Tre (un singolo ogni tre mesi che poi sarà una raccolta con altri inediti) abbiamo pubblicato dei veri dischi in vinile. A mezz’aria farà parte invece del cd e vinile della conclusione del progetto insieme ad altri inediti che uscirà all’inizio del 2022

Cosa significa per voi “a mezz’aria”?
“A mezz’aria” parla proprio di quando l’amore ci lascia in sospeso in una situazione difficile dove si resta con mezz’anima e dove anche il vivere quotidiano diventa difficile è una sofferenza e di quando non si riesce a voltar pagina e si resta come imbambolati intrappolati in una situazione che quasi ci paralizza.

E oggi chi per davvero resta sospeso in questo modo?
Al di fuori di dipendenze affettive di cui parla il brano restano a mezz’aria tutti gli artisti indipendenti come noi a cui nonostante un grandissimo numero di top 10 nelle classifiche indie e quasi 10.000.000 di visualizzazioni sul nostro canale YouTube CantonOfficial viene precluso a priori l’accesso alla grande distribuzione musicale dei network se non si riesce ad essere parte di un importante circuito editoriale.

Che poi siamo anche tutti vittime di una comunicazione che si alimenta proprio per l’indeterminatezza delle cose. Possiamo dire che questa canzone sia anche rivolta al sociale?
No, questo è un pezzo molto intimo e personale che parla proprio di dipendenza emotiva quando non si riesce a voltare pagina in una storia d’amore troppo importante che magari ci abbandona…(…non si guarisce dal vuoto di te!)
Però nella musica si parla sempre per metafore e ognuno può trarre dal brano il sentimento che sente più consono a se

Per chiudere: la pandemia, le sue restrizioni e le sue nuove normalità: quanto ha condizionato il vostro suono e la vostra musica?
In questo periodo c’è stata solamente una forzata sospensione di tutte le attività come ben sappiamo purtroppo. C’è stato però anche un forte stimolo a continuare a produrre da casa (io lo ho fatto con “quando il vento canterà “ che è una versione italiana del meraviglioso brano dei Simple Minds “Belfast child” che ho pubblicato direttamente da casa registrando con il telefonino. Un brano che a me è sempre piaciuto moltissimo e che guarda caso parlava della solitudine ed isolamento forzati subiti durante la guerra civile in Irlanda. Nella versione italiana che ho realizzato e che è su YouTube si parla invece della voglia di tornare liberi dopo il lockdown, argomento che guarda caso ha un parallelismo molto forte con il brano originale.

Tags

Below Post Ad